MENU

EN FR DE HOMEPAGE Azienda
Chi Siamo Valori aziendali organizzazione commerciale Politica integrata Certificazioni Prove sui prodotti Contattaci Lavora con noi
DIVISIONE BUILDING
Lamiere grecate Coperture e Rivestimenti Solai strutturali e grandi luci Solai Collaboranti Aggraffatura Coperture piane Sandfuture Materiali e colorazioni Applicazioni Lavorazioni di curvatura Accessori Lastre trasparenti Fissaggio di lamiere grecate Accessori per coperture COVER: Tappo contenimento cls
DIVISIONE COILS
Materiali e colorazioni Accessori
DIVISIONE ARCHITECTURE
Sandfuture SANDCUSTOM Diamonds Roots Materiali e colorazioni
Download
Cataloghi Brochure Manuali
Blog Contatti Approfondimenti Multimedia
Feed RSS

Coperture per tetti a bassa pendenza: quali sono i prodotti migliori?

scritto il 04 Luglio 2023 in Prodotti immgine pricipale - Coperture per tetti a bassa pendenza: quali sono i prodotti migliori?

I tetti con pendenza inferiore al 15% possono presentare delle criticità costruttive legate al rischio di infiltrazione: compariamo le prestazioni di alcuni dei prodotti più comunemente utilizzati nella realizzazione di questa tipologia di coperture

Quando si tratta di costruire o ristrutturare un edificio con una bassa pendenza del tetto, la scelta del sistema di copertura è fondamentale. Le coperture a bassa pendenza presentano infatti alcune criticità che è importante considerare durante il processo di progettazione e installazione, in particolare legate al rischio d’infiltrazioni e alla manutenzione. Esistono tuttavia in commercio alcune soluzioni studiate appositamente per garantire la tenuta all'acqua e la durabilità nel tempo, oltre ad alcuni materiali considerati generalmente più idonei.

In questo articolo confronteremo le prestazioni di alcuni dei prodotti e dei materiali più frequentemente impiegati nella realizzazione di coperture a bassa pendenza ed esporremo i vantaggi del sistema di copertura SANDfuture, ingegnerizzato da Sandrini Metalli per rispondere alle esigenze di questa specifica tecnica costruttiva:

Che cosa si intende per bassa pendenza

Copertura a bassa pendenza di un capannone realizzata con sistema SANDfuture in alluminio naturale

Copertura a bassa pendenza di un capannone realizzata con sistema SANDfuture in alluminio colorazione Bianco - Grigio

I tetti a bassa pendenza sono comuni in molti tipi di edifici, come ad esempio quelli commerciali, industriali e residenziali moderni. Anche se i requisiti specifici per definire una pendenza come "bassa" possono variare a seconda delle normative locali o delle pratiche di costruzione, si può dire che convenzionalmente un tetto a bassa pendenza ha un'angolazione compresa tra il 15% e il 5%. Sotto quest’ultima percentuale la copertura viene infatti considerata di tipologia “piana”.

Materiali ideali per coperture a bassa pendenza

Ecco alcuni dei materiali più idonei alla realizzazione di un tetto a bassa pendenza:

  • Guaine sintetiche e bituminose: le guaine sintetiche e bituminose sono un'opzione popolare per i tetti a bassa pendenza. Sono realizzate con strati di bitume e armature in fibra di vetro o poliestere. Queste coperture offrono una buona impermeabilizzazione, ma presentano numerose criticità, tra cui la sensibilità ai raggi UV e alle variazioni di temperatura, la suscettibilità al deterioramento chimico e la necessità di una manutenzione periodica. Soprattutto, però, la guaina bituminosa richiede un'installazione impeccabile per garantire la tenuta all'acqua: le giunzioni devono essere saldate correttamente e i dettagli di transizione, come attacchi ai muri o agli elementi strutturali, devono essere fatti aderire perfettamente per evitare infiltrazioni.
  • Tegole in PVC: le tegole in PVC sono leggere, economiche e facili da installare. Nelle coperture per tetti a bassa pendenza offrono una buona resistenza all'acqua, un buon isolamento termico e sono disponibili in diverse forme e colori, consentendo una maggiore personalizzazione dal punto di vista estetico. Sono tuttavia anche caratterizzate da una resistenza meccanica limitata rispetto ad altri materiali come il metallo.
  • Lastre metalliche: le lastre metalliche costituiscono una soluzione durevole, leggera e versatile per la realizzazione di tetti a bassa pendenza, fornendo numerosi vantaggi sia in termini di prestazioni che di stile. A fronte di un costo leggermente maggiore rispetto alle due opzioni sopra esposte, sono più resistenti, leggere e versatili dal punto di vista delle forme, delle colorazioni e delle finiture. Presentano inoltre una manutenzione semplificata – che per prodotti particolari, come vedremo, diventa nulla – e, non da ultimo, sono una delle alternative più sostenibili sul mercato.

I vantaggi del sistema SANDfuture per i tetti a bassa pendenza

Copertura a bassa pendenza di un capannone realizzata con sistema SANDfuture in alluminio naturale

Copertura a bassa pendenza realizzata con sistema SANDfuture in alluminio naturale

SANDfuture è un sistema di copertura metallica continua a giunto drenante e senza fissaggi esterni, studiato appositamente per adattarsi alle specificità dei tetti con bassa pendenza.

Questo sistema presenta diverse caratteristiche distintive:

  • Impermeabilizzazione impeccabile: SANDfuture riesce ad affrontare con successo la principale criticità dei tetti a bassa pendenza, ovvero il rischio di infiltrazioni, grazie al giunto drenante sempre attivo al cuore della sua tecnologia: si tratta di un elemento unico nel suo genere, completo di canale interno di sicurezza abilitato al fissaggio nascosto, che convoglia e smaltisce gradualmente l’acqua in eccesso, impedendole di risalire e infiltrarsi nel manto, anche in condizioni meteorologiche estreme.
  • Adattabilità a pendenze minime: la lamiera a giunto drenante SANDfuture può essere impiegata per tetti con una pendenza fino all’1,5%.
  • Facilità di installazione: il giunto drenante non solo garantisce la tenuta all'acqua, ma funge anche da elemento di connessione tra le lastre tramite un sistema a incastro. Questo consente di installare rapidamente ampie porzioni di copertura con una semplice pressione del piede da parte dell'operatore. Di conseguenza, si risparmia tempo e manodopera in cantiere.
  • Manutenzione zero: a differenza di altre coperture, il sistema targato Sandrini Metalli non necessita di interventi di riparazione o monitoraggio periodico. Ciò significa che una volta installato, SANDfuture funzionerà a lungo termine senza problemi, riducendo i costi drasticamente i costi nel corso del tempo.

Contattaci