MENU

HOMEPAGE Azienda
Chi Siamo Valori aziendali organizzazione commerciale Politica integrata Certificazioni Prove sui prodotti Contattaci Lavora con noi
DIVISIONE BUILDING
Lamiere grecate Coperture e Rivestimenti Solai strutturali e grandi luci Solai Collaboranti Aggraffatura Coperture piane Sandfuture Materiali e colorazioni Applicazioni Lavorazioni di curvatura Accessori Lastre trasparenti Fissaggio di lamiere grecate Accessori per coperture COVER: Tappo contenimento cls
DIVISIONE COILS
Materiali e colorazioni Accessori
DIVISIONE ARCHITECTURE
Sandfuture Materiali e colorazioni
Download
Cataloghi Brochure Manuali
Blog Contatti Approfondimenti Multimedia
Feed RSS

Copertura curva metallica, una tecnica per ogni esigenza

scritto il 14 Ottobre 2021 in Lavorazioni

Parola chiave: versatilità. Le lavorazioni di curvatura offerte da Sandrini Metalli permettono di produrre lastre per ogni genere di copertura curva metallica, per realizzarne a pieno il potenziale espressivo.

Siamo abituati a vederle in centri commerciali, complessi scolastici, stadi: le coperture curve non mancano mai di stupire per la propria imponenza e per l’originalità che apportano all’intero complesso. Sandrini Metalli negli anni ne ha realizzate innumerevoli, in tanti profili diversi e in ogni colorazione delle proprie gamme. Le potenzialità della copertura curva sono illimitate, sia a livello stilistico che applicativo, complici anche le diverse tecniche di lavorazione messe a disposizione dall’azienda, che consentono di fornire lastre per ogni destinazione d’uso. Infatti, in base alla tipologia della stessa, è possibile realizzare lastre curve regolari o irregolari, a raggio fisso o variabile, oppure con piega a shed. Scopriamo quindi le diverse opzioni di lavorazione.

Tutte le lavorazioni della copertura curva

Calandratura

calandratura

La calandratura è una tecnica di curvatura che permette di deformare in modo controllato e uniforme la lamiera grecata fino a ottenere il raggio di curvatura desiderato. Il procedimento avviene inserendo la lastra in una macchina chiamata calandra e facendola scorrere attraverso due rulli posizionati in modo da creare l’interferenza voluta. Maggiore è l’interferenza creata dalla posizione dei rulli, maggiore risulterà l’entità della curvatura della sezione allungata, e di conseguenza maggiore sarà il raggio. I rulli della calandra, inoltre, creano delle nervature che hanno lo scopo di assorbire le deformazioni create sulla lamiera durante la lavorazione.

La lastra grecata curva così ottenuta trova impiego nella realizzazione di coperture su capannoni curvi, strutturati con travi ad Y (o similare) e, in generale, ovunque sia necessario realizzare una copertura con raggio fisso. Tale tipologia di lavorazione è eseguibile sulle lastre:

  • SAND 20

  • SAND 28

  • SAND 35

  • SAND 40/250

  • SANDfuture, dove prende il nome di Future Curve.

Sia sulle lastre SANDfuture che sulle lamiere grecate è possibile applicare più raggi di curvatura in una singola lastra, oppure solo una curvatura parziale, a patto che il raggio raggiunga un minimo di 2000 mm.

lavorazione curvatura metalli

 

Tacchettatura

tacchettatura

La tecnica della tacchettatura consiste nell’imprimere sulla lastra una serie di impronte trasversali a passo costante o variabile, in modo da deformare la lastra fino al raggiungimento della curvatura desiderata. La tacchettatura consente così di ottenere lastre grecate con curvatura irregolare, con tratti retti alternati a tratti curvi, ed è adoperata nella realizzazione di lastre per coperture a sezione curva irregolare, a cuspide o con travi ad Y.

La lavorazione è disponibile sui seguenti profili:

  • SAND 20

  • SAND 28

  • SAND 35

  • SAND 38

  • SAND 40/200

  • SAND 40/250

  • SAND A55 P600

lavorazioni curve

 

Maxipiega

lavorazione maxipiega

La maxipiega, o piega a shed, è una lavorazione che consiste in un’unica piega trasversale della lastra grecata, eseguita tramite un’apposita attrezzatura dotata di uno speciale stampo sagomato. La lastra grecata curva piegata in questo modo ha un raggio inferiore rispetto alla tacchettatura, con un angolo minimo realizzabile di 87°.

Tutte le deformazioni generate vengono contenute e controllate dalla speciale conformazione dello stampo, in modo da rendere i prodotti finiti perfettamente a misura, uguali e accoppiabili tra loro nei vari sormonti laterali e longitudinali: una porzione laterale di lamiera viene infatti asportata direttamente in fase di lavorazione, in modo da poter fornire al cliente un prodotto finito immediatamente pronto per essere installato.

Le lastre grecate con curvatura a maxipiega trovano impiego principalmente nella realizzazione di coperture a shed su strutture con travi ad Y, e si prestano da un lato allo scopo di creare un primo piano di appoggio per l’installazione di un impianto fotovoltaico, dall’altro a quello di eliminare l’applicazione della lattoneria di raccordo al colmo.

La lavorazione a shed è disponibile sui seguenti profili:

  • SAND 20

  • SAND 28

maxipiega

Autocentina

Infine, esiste la possibilità di curvare le lastre senza che ci sia la necessità di eseguire alcun tipo di lavorazione meccanica. Tale eventualità si verifica per alcune tipologie di lastra in base a fattori quali il materiale da cui è composta, lo spessore e la lunghezza. Qualora si dovesse presumere sussistano i presupposti per avere successo in questa modalità di curvatura, il team di Sandrini Metalli provvederà ad effettuare delle verifiche preventive sulle lastre, in modo da consegnare il materiale al cliente con la garanzia che sia adoperabile ed evitare così ritardi in cantiere.

Contattaci per avere maggiori informazioni sulle lavorazioni di curvatura Sandrini!

lascia un commento