MENU

HOMEPAGE Azienda
Chi Siamo Mission organizzazione commerciale Politica integrata Certificazioni Prove sui prodotti Contattaci Lavora con noi
DIVISIONE BUILDING
Lamiere grecate Coperture e Rivestimenti Solai strutturali e grandi luci Solai Collaboranti Aggraffatura Coperture piane Sandfuture Materiali e colorazioni Applicazioni Lavorazioni di curvatura Accessori Lastre trasparenti Sistemi di fissaggio Accessori per coperture COVER: Tappo contenimento cls
DIVISIONE COILS
Materiali e colorazioni Accessori
DIVISIONE ARCHITECTURE
Sandfuture Materiali e colorazioni
Download
Cataloghi Brochure Manuali
Blog Contatti Approfondimenti Multimedia
Feed RSS

Materiali da costruzione: ora scattano anche le manette!

scritto il 04 Ottobre 2017 in News immgine pricipale - Materiali da costruzione: ora scattano anche le manette!

A partire dal 9 agosto 2017 è entrato ufficialmente in vigore il Decreto Legislativo n. 106/2017, “Regolamento dei prodotti da costruzione”, che adegua la normativa italiana in tema di materiali per l’edilizia alle disposizioni del Regolamento Europeo UE 305/2011.

D’ora in avanti qualunque soggetto della filiera (fabbricante, distributore, costruttore, installatore, progettista, direttore dei lavori, collaudatore, etc.) sarà tenuto a rispettare l’obbligo di impiego di prodotti da costruzione conformi sia alla direttiva del Parlamento Europeo UE 305/2011 che a quelle del Consiglio dei Lavori Pubblici, nonché alle norme tecniche per le costruzioni.

Aumentano considerevolmente le responsabilità per chi opera nel settore: sono infatti previste specifiche e pesanti sanzioni nei confronti dei soggetti coinvolti che non rispettano le prescrizioni, con ammende pecuniarie che variano da 2.000 a 50.000 euro oltre che all’arresto fino a 6 mesi quando i materiali sono ad uso strutturale e/o antincendio.

Costruttori, direttori lavori e collaudatori

Nell’ambito delle specifiche competenze, in caso di utilizzo di prodotti non conformi alle normative sopra indicate, sono previste ammende pecuniarie da 4.000 a 24.000 euro; in caso di materiali ad uso strutturale e/o antincendio è previsto l’arresto fino a 6 mesi e una sanzione da 10.000 a 50.000 euro.

Progettisti

Il progettista dell’opera che prescrive prodotti non conformi ai requisiti stabiliti nel regolamento UE 305/2011 o sprovvisti di dichiarazione di prestazione e marcatura CE, è punito con ammenda pecuniaria da 2.000 a 12.000 euro; in caso di materiali ad uso strutturale e/o antincendio è previsto l’arresto fino a 3 mesi e una sanzione da 5.000 a 25.000 euro.

Distributori e commercianti

Importatori, distributori e commercianti di prodotti non conformi ai requisiti stabiliti nel regolamento UE 305/2011 o sprovvisti di dichiarazione di prestazione e marcatura CE, sono puniti con ammenda pecuniaria da 500 a 5.000 euro; in caso di materiali ad uso strutturale e/o antincendio è prevista una sanzione da 1.500 a 15.000 euro.

Qualora non si rispettassero gli obblighi di ritiro o sospensione dal commercio di prodotti da costruzione suscettibili di mettere in pericolo la sicurezza della persona, è prevista un’ammenda da 4.000 a 24.000 euro; in caso di materiali ad uso strutturale e/o antincendio è previsto l’arresto fino a 6 mesi e una sanzione da 10.000 a 50.000 euro. Si ricorda inoltre che la responsabilità dei prodotti da costruzione, anche se solamente commercializzati, è riconducibile al rivenditore stesso

Un messaggio chiaro al settore delle costruzioni, d’ora in poi sbagliare costa caro.

La Sandrini Metalli è da sempre molto attenta nel fornire ai propri clienti prodotti certificati secondo le normative vigenti, sia italiane che comunitarie (Europee). Le nostre lamiere grecate sono infatti tutte provviste di regolare marcatura CE, secondo la EN 14782 per i prodotti da copertura e rivestimento, secondo la EN 1090 per i prodotti strutturali.

Nello specifico, per quanto concerne le lastre grecate per i solai collaboranti, la ns azienda possiede le seguenti certificazioni, che trovate in allegato: 

  • Attestato di Centro di Trasformazione Lamiere Grecate, accreditata presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici sin dal 2011, secondo quanto previsto in conformità al Decreto Ministeriale del 14 gennaio 2008 (Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni);
  • Certificazione secondo norma EN 1090-1:2009+A1:2011, per la conformità del controllo della produzione in fabbrica dei componenti strutturali per strutture in acciaio.

Per costruzioni più sicure ed evitare di incorrere in spiacevoli inconvenienti, assicurati sempre che i materiali prescritti, commercializzati ed impiegati rispettino le normative vigenti e ti permettano di dormire sonni tranquilli… Diffida dalle imitazioni!

Clicca qui per vedere come sono le nostre marcature:
- MARCATURA CE secondo UNI EN 14782 (es. SAND 38);
- MARCATURA CE secondo UNI EN 1090 (es. SAND A55 P600 cls);
- MARCATURA di conformità secondo D.M. del 14.01.2008 (es. SAND A55 P600 cls).

Per approfondire l’argomento, rimandiamo alla lettura per intero delle seguenti norme:

Servono chiarimenti? Non esitare, il nostro Ufficio Tecnico è a tua disposizione.

Allegati:

  • Attestato Centro di Trasformazione Lamiere Grecate (in conformità al DM 14/1/08 - NTC08);
  • Certificato di conformità del Controllo della Produzione in Fabbrica (in conformità alla EN 1090).

lascia un commento